Home
23-25 ottobre 2015 | Palermo
Complesso monumentale dello Steri | Archivio di Stato - sede Catena | Palazzo Forcella De Seta
NAVARRA EDITORE
2° edizione la Terra
direttore artistico Franco Blandi

Dopo il successo della prima edizione svoltasi dal 12 al 14 settembre 2014 ai Cantieri culturali alla Zisa, torna dal 23 al 25 ottobre 2015 ZYZ – Annuario Fotografico Contemporaneo, la rassegna fotografica promossa da Navarra Editore: tre giorni per esplorare, documentare, raccontare attraverso la fotografia l’immensa e complessa dimensione che ci circonda, la Terra, nei suoi significati di luogo delle genti, elemento primario che genera la vita, substrato da cui nascono la bellezza, i conflitti, le ferite.
L’edizione 2015 - nuovamente diretta da Franco Blandi, esperto di arti visive, fotografo, videomaker, documentarista e scrittore - sarà ospitata all’interno della nota manifestazione “Le vie dei tesori”, promossa dall’Università degli Studi di Palermo, e si svolgerà tra il Complesso monumentale dello Steri, l’Archivio di Stato – sede Catena e Palazzo Forcella De Seta alla Kalsa.
La rassegna prende il titolo dall’antico nome fenicio della città di Palermo, Zyz, il fiore, immagine che rievoca simbolicamente il diaframma di un obiettivo fotografico.
Il tema scelto per l’edizione 2015 è la Terra, intesa come elemento primario da cui trae origine la vita, come somma di luoghi, esseri viventi e umanità, rispetto alla quale la fotografia è da sempre strumento privilegiato di conoscenza, denuncia e documentazione, ma soprattutto di sensibilizzazione verso la formazione di una coscienza ambientale.
Tutto questo troverà spazio in ZYZ con iniziative che, attraverso la fotografia, esplorano il pianeta: mostre ­- tra cui l’inedita Interior of Sicily di Franco Blandi, un’esposizione internazionale prodotta da AFNI – Associazioni Fotografi Naturalisti Italiani che coinvolge fotografi di ben 18 paesi del mondo, e la famosa La terra vista dal cielo di Yann Arthus-Bertrand – dibattiti aperti al grande pubblico, film e documentari – per Zyz in anteprima nazionale verrà proiettato Human di Yann Arthus Bertrand, film fuori concorso alla 62esima mostra del cinema di Venezia - proiezioni multimediali, un concorso fotografico digitale e workshop professionali che vedranno il coinvolgimento diretto di autori, grandi fotografi, divulgatori, studiosi, appassionati, associazioni fotografiche e ambientaliste.
chi siamo
Navarra Editore
è una giovane casa editrice indipendente siciliana che pubblica saggistica e narrativa di impegno civile, ponendo particolare attenzione ai lavori di autori esordienti. Nasce nel 2003 intorno all'idea sperimentale del quotidiano free press "Marsala c'è", mentre nel 2007 apre la nuova sede di Palermo che si occupa esclusivamente di editoria libraria. Fin dalla sua nascita la casa editrice ha affiancato al lavoro editoriale, una specifica di attività di progettazione e organizzazione di eventi culturali. Navarra Editore organizza presentazioni, reading, spettacoli ed eventi culturali, festival letterari, iniziative di carattere sociale e artistico, in collaborazione con le associazioni del terzo settore operanti sul territorio siciliano. Dal 2011 organizza a Palermo, in collaborazione con CCN Piazza Marina & dintorni, il festival dell'editoria indipendente Una marina di libri che in cinque edizioni è diventato il maggiore appuntamento letterario cittadino e ha ospitato case editrici da tutta Italia, scrittori nazionali e internazionali, artisti e operatori culturali di grande fama.
Franco Blandi
è nato a S. Agata Militello, in provincia di Messina. Esperto di arti visive, fotografo, videomaker, documentarista e scrittore. Si laureato in Scienze dello Spettacolo e delle produzioni Multimediali con il massimo dei voti e la lode (Fotografia, cinema, teatro e televisione). É inoltre laureato in Scienze dell'Educazione e della Formazione e si è specializzato in informatica presso l'Università della Calabria. É Direttore di un Centro di Formazione e ha insegnato materie informatiche, tecnologie multimediali, fotografia e video. É direttore artistico della rassegna “Nebrodi in corto Doc”, per cortometraggi e immagini fotografiche sul tema della valorizzazione e salvaguardia dell’ambiente e su tematiche sociali. É presidente dell'Associazione URIOS, culture, arti, solidarietà. É stato componente della direzione artistica dell'AIFF (Acquedolci Independent Film Festival). Ha al suo attivo numerose pubblicazioni, ha curato come autore e regista film e documentari, e realizzato diverse mostre personali.
Le mostre di Zyz 2015

IL MONDO IN OTTANTA SCATTI - ASFERICO 2015
Collettiva fotografica del Concorso internazionale di fotografia naturalistica Asferico 2015
a cura di AFNI - Associazioni Fotografi Naturalisti Italiani
Complesso monumentale dello Steri
Apertura: 23 - 30 ottobre | tutti i giorni dalle 10 alle 18
ingresso libero | cortile Steri, piazza Marina, 61


Ottanta scatti, ottanta fotografi internazionali provenienti da ben diciotto Paesi (Italia, Spagna, Portogallo, Belgio, Francia, Lussemburgo, Danimarca, Germania, Finlandia, Paesi Bassi, Norvegia, Svezia, Regno Unito, Ungheria, Stati Uniti, Russia, Australia, Messico) e otto sezioni (Paesaggio, Uomo e Natura, Mondo Subacqueo, Mammiferi, Uccelli, Altri animali, Piante e funghi, Composizione e Forme) per raccontare il Pianeta Terra e i suoi abitanti. Un viaggio magico attraverso il mondo con i fotografi vincitori del Concorso internazionale di fotografia naturalistica Asferico 2015, promosso da AFNI - Associazioni Fotografi Naturalisti Italiani.
IslBG

LA TERRA VISTA DAL CIELO
di Yann Arthus-Bertrand – Videoproiezione
Complesso monumentale dello Steri
Apertura: 23 - 30 ottobre | tutti i giorni dalle 10 alle 18
ingresso libero | cortile Steri, piazza Marina, 61


Avete mai visto la Terra dal cielo? Dall’alto si mostra tutta la sua bellezza e allo stesso tempo la sua fragilità. La terra vista dal cielo è il capolavoro del noto fotografo francese YannArthus-Bertrand, una mostra che ha fatto il giro del mondo, con installazioni in oltre 110 città e circa 120 milioni di visitatori, e che Zyz ospita in formato digitale.
Un racconto per immagini del nostro pianeta attraverso 103 fotografie a colori proiettate a ciclo continuo, un inventario dei più bei paesaggi del mondo fotografati dall’alto, con lo scopo di testimoniarne la bellezza e di preservarla attraverso un costante lavoro di monitoraggio dei luoghi. Dagli oceani alle vette delle montagne, dalla savana africana ai ghiacciai antartici, dai crateri vulcanici ai deserti africani. Le fotografie esposte sono il frutto di un lavoro durato oltre vent’anni, durante i quali Yann Arthus-Bertrand ha sorvolato i cinque continenti con l’intento di documentare i cambiamenti in corso e l’impatto dell’uomo sui territori, sensibilizzando il maggior numero di persone sull’importanza di uno sviluppo sostenibile.
IslBG

INTERIOR OF SICILY
di Franco Blandi
Palazzo Forcella-De Seta
Apertura: 23 - 30 ottobre | lunedì-venerdì dalle 8.30 alle 13.30 e dalle 15.30 alle 18; sabato e domenica dalle 9 alle 13
ingresso libero |Palazzo Forcella De Seta, Sala Conferenze Florio, Foro Umberto I, 21


“Interior of Sicily”, letteralmente "Interno della Sicilia": in una zona interna, rurale della Sicilia - tra i comuni montani di Cesarò, San Teodoro e Troina, e tra le province di Messina ed Enna – sono infatti state scattate le immagini che compongono questa mostra; ma anche “interiore”, nel senso di intimo. Come qualcosa che senti dentro e che senti tuo, che ti appartiene a prescindere, senza che tu lo abbia determinato o voluto coscientemente. Un legame atavico quello che lega ogni siciliano con l'interno dell'Isola, con il paesaggio, con la terra, le attività, i prodotti. Un legame con il territorio, tra natura e attività umane, che è stato documentato dall’autore attraverso un’osservazione costante degli stessi luoghi durata ben due anni. Uno scatto ogni settimana. Immagini identiche per inquadratura, simili nei colori tra le settimane adiacenti, diverse se considerate mese per mese. Il risultato è contenuto in un documentario e una mostra fotografica. La mostra è costituita da pannelli che riportano, accostate l'una all'altra le miniature delle sequenze fotografiche. In ogni pannello sono contenute le immagini che danno l'idea dei cambiamenti del paesaggio nel corso dell'intero anno. Inoltre, gli ingrandimenti (uno per ogni mese) e le immagini di dettaglio (tre per ogni mese) testimoniano il cambiamento del paesaggio, il susseguirsi dei lavori agricoli in parallelo con gli effetti del clima nella vegetazione e nel territorio. Per Zyz in anteprima assoluta una selezione della mostra.

IslBG

i workshop
24 e 25 OTTOBRE 2015
IL PORTFOLIO FOTOGRAFICO
WORKSHOP DI FOTOGRAFIA
E LETTURA DEL PORTFOLIO
CON MASSIMO AGUS
DIRETTORE DIPARTIMENTO DIDATTICA FIAF

Archivio di Stato – sede Catena
“Struttura e linguaggio del portfolio fotografico”
a cura di Arvis - Associazione per le arti visive in Sicilia

Il portfolio è una raccolta di immagini, numericamente limitata, in cui il tutto vale più delle singole parti, è un progetto significativo in cui gli scatti sono selezionati per raccontare e trasmettere qualcosa. E' il biglietto da visita di ogni fotografo.
E ancora, secondo la definizione ufficiale che dieci anni fa diede la FIAF, "si può intendere per portfolio un complesso di immagini finalizzate ad esprimere un'idea centrale. I soggetti delle singole foto (il "cosa") e il modo scelto dal fotografo per rappresentarli e ordinare le immagini in sequenza utilizzando il valore espressivo degli accostamenti (il "come") devono essere in grado di comunicare con logica e chiarezza l'idea scelta dall'autore, e cioè il significato del portfolio (il "perchè"). I significati possono spaziare in molte direzioni: documentaria - narrativa tematica o artistica - creativa - concettuale, o altre ancora." Il portfolio però è un soggetto in continua evoluzione e nell’era del digitale, la parola e il suo significato vanno rivisti, per restare al passo al con i tempi. Tutto questo e molto altro verrà illustrato nel seminario a cura di Massimo Agus, direttore del dipartimento didattica della Fiaf (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche). I fotografi e tutti gli appasionati impareranno come creare un portfolio fotografico per promuovere il proprio lavoro e meglio presentarsi al pubblico. Al termine sarà possibile prenotarsi per la lettura del proprio portfolio fotografico (massimo 10 fotografie), che avverrà domenica pomeriggio con lo stesso Massimo Agus.

Massimo Agus è fotografo, curatore, docente di fotografia. Ha insegnato per quindici anni Storia e Tecnica della Fotografia all’Università di Siena; è docente di fotografia presso lo Studio Marangoni di Firenze, la LABA di Firenze, New York Univercity in Florence.

Il workshop - a ingresso gratuito - si svolgerà sabato 24 OTTOBRE dalle 10:00 alle 13:30. La lettura del portfolio da parte di Massimo Agus è prevista invece per domenica 25 OTTOBRE alle 16:30. Costo di iscrizione € 10,00 a portfolio, da versare contestualmente alla lettura o sabato mattina alla fine del seminario.

Su prenotazione al numero 3273821946 o alla mail arvispalermo@gmail.com

leone 25 OTTOBRE 2015
LA GESTIONE DEL COLORE IN POST PRODUZIONE E STAMPA
WORKSHOP DI FOTOGRAFIA
CON DAVIDE D'ANGELO
FOTOGRAFO E STAMPATORE FINE ARTS


Archivio di Stato – sede Catena

“La gestione del colore in post produzione e stampa”


Nell'era della fotografia digitale, comprendere come viene interpretato e gestito il colore nelle immagini fotografiche con il computer è uno dei passaggi essenziali per ottenere un livello qualitativo dell'immagine elevato. La teoria del colore e tutti i meccanismi che la regolano, si basa su un sistema oggettivo in grado di descrivere numericamente i colori, indipendentemente dal dispositivo sul quale essi sono rappresentati. Conoscerne le basi ci consente di affrontare i processi postproduttivi delle nostre fotografie, in modo da avere una ragionevole certezza che i file elaborati siano corretti, privi di dominanti colorate occulte e con i colori esattamente come noi desideriamo che essi siano.
Il workshop intende affrontare queste problematiche con un approccio semplice e chiaro, offrendo la base interpretativa per comprendere l'utilizzo dei modelli colore. Verrà posto l'accento sul modello RGB (Rosso Verde e Blu), su come funziona, come debbano essere Interpretate le “terne” numeriche che lo rappresentano e l'impatto che esse hanno sulle nostre fotografie. Si parlerà anche delle differenze di “visione” tra l'occhio umano e le macchine fotografiche, la qualità della luce e si farà accenno alla tematica inerente la sintesi additiva e sottrattiva nei metodi di visione al monitor e di stampa.
La durata prevista del workshop è di quattro ore circa e si darà ampio spazio sia agli interventi del pubblico presente sia ad esempi pratici sull'applicazione dei concetti esposti.

Davide D’Angelo (Torino, 1963) è fotografo e stampatore Fine Art, si è specializzato nella postproduzione, stampa digitale e nella gestione del colore con Mauro Boscarol, massima autorità nel panorama italiano della gestione del colore.

Il workshop si svolgerà domenica 25 OTTOBRE dalle 9:30 alle 13:30. La partecipazione è a numero chiuso per un massimo di 30 partecipanti. Verrà rilasciato un attestato di frequenza. Costo di iscrizione € 20,00

Su prenotazione al numero 0916119342 o alla mail info@zyzfotografia.it
il concorso
Sguardo Alla Terra

Con la premiazione del 23 ottobre 2015 allo Steri di Palermo, si è concluso ufficialmente il concorso Sguardo Alla Terra.

ELENCO PREMIATI ZYZ 2015

1° classificato: "Fiume Lijiang" di Ciro Regalbuto
2° classificato: "Armonie in cielo e terra" di Fabrizio Cacciatore
3° classificato: "Abbeverata" di Saverio Cacopardi

Menzione speciale della giuria: "Serendipity" di Aurelio Quartararo
Menzione speciale della giuria: "Spettacolo di luce su Levanzo" di Olga Bogdanova
Menzione speciale social: "Amorevolmente" di Claudia Sibilla
Menzione speciale della giuria: Istituto d'Istruzione Secondaria di I grado "Vincenzo Spataro" di Calamonaci (AG) per il laboratorio fotografico condotto in classe dalla docente Irene Piazza

Tutti i dieci finalisti:

Aurelio Quartararo, "Serendipity"
Ciro Regalbuto, "Fiume Lijang"
Domenico Di Pietro, "Argimusco: il mistero di virilità e femminilità"
Fabrizio Cacciatore, "Armonie in cielo e terra"
Giovanni Cusenza, "Tra cielo e sale"
Marina Galici, "Io sono persona 3"
Olga Bogdanova, "Spettacolo di luci su Levanzo"
Saverio Cacopardi, "Abbeverata"
Tommaso Di Prima, "Armonia"
Vincenzo Fumetta, "Salar de Maras"

Il programma
Venerdì 23 ottobre

ore 18:00 – Cortile Steri

Inaugurazione Zyz - Annuario fotografico contemporaneo 2015
Apertura Spazi espositivi
e Premiazione concorso “Sguardo Alla Terra”


ore 19:00 - Cortile Steri
Proiezione Documentario Interior of Sicily


Dodici sequenze video-fotografiche, dodici mesi, in circa 35 minuti. Oggetto di osservazione sono una decina di chilometri che da Cesarò portano verso Troina, a cavallo tra le province di Messina e Enna. A essere più precisi si tratta della strada statale 120 che si inerpica tra colline e vallate sul diradare dei monti Nebrodi. Ampi spazi, colline multiformi, campi coltivati, terreni incolti, alberi e casolari solitari. Su tutto domina la Montagna, il Mongibello, il Vulcano, l'Etna. Ogni tanto si può osservare qualche contadino o allevatore con le sue greggi, ma il più delle volte apparentemente non c'è nessuno. Eppure la mano dell'uomo è sempre presente in quel paesaggio. Agisce come nascosta, senza protagonismo. Il trascorrere dei mesi è documentato sia attraverso la proposizione delle sequenze fotografiche realizzate nelle diverse postazioni, sia con immagine di dettaglio e del paesaggio.
Nessuna costruzione, solo ciò che realmente accadeva attorno ai punti di osservazione. Una visione d'insieme che può aiutare a capire come la bellezza possa essere ricercata e trovata in maniera inaspettata anche in contesti rurali inconsueti. Può aiutare a sviluppare la coscienza del rispetto dell'ambiente attraverso l'alleanza armonica tra natura e attività umane.

Documentario di Franco Blandi (40 min.)
Steri, piazza Marina 61 - Ingresso libero fino a esaurimento posti

Ore 21:00 - Cortile Steri
HUMAN - UN FILM DI YANN ARTHUS-BERTRAND
Prima nazionale


Nel 2003, dopo La terra vista dal cielo, Yann Arthus-Bertrand, insieme a Sybille d’Orgeval e BaptisteRouget-Luchaire, lanciò il progetto 7 miliardi di Altri. Seimila interviste filmate in 84 Paesi da circa venti registi alla ricerca degli Altri. Dal pescatore brasiliano al negoziante cinese, dall'artista tedesco al contadino afgano, tutti loro hanno risposto alle stesse domande su sogni, paure, sofferenze e speranze: Cos’hai imparato dai tuoi genitori? Cosa desideri trasmettere ai tuoi figli? Quali difficoltà hai incontrato? Cos'è per te l'amore? Dallo sviluppo di quel lavoro fotografico e documentale nasce Human, film fuori concorso alla 72esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia e ora a Palermo per la prima proiezione pubblica nazionale.
Human è un’opera di impegno che ci consente di abbracciare la condizione umana e di riflettere sul senso della nostra esistenza. Mediante testimonianze cariche di amore e felicità, ma anche di odio e violenza, Human ci pone dinanzi all’altro e ci rimanda alla nostra stessa vita.
Dalla più piccola storia della quotidianità ai racconti di vita più incredibili, questi incontri intensamente toccanti e di rara sincerità mettono in luce ciò che siamo, il nostro lato più oscuro, ma anche ciò che di bello e universale è in noi.

Proiezione - Francia, 188’ - v.o. varie - s/t italiano, inglese (documentario)
Steri, piazza Marina 61 - Ingresso libero fino a esaurimento posti


Sabato 24 ottobre
ore 10:00 - Archivio di Stato – sede Catena
STRUTTURA E LINGUAGGIO DEL PORTFOLIO FOTOGRAFICO
Workshop a cura di Massimo Agus
direttore dipartimento didattica FIAF (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche)


Il portfolio è una raccolta di immagini, numericamente limitata, in cui il tutto vale più delle singole parti, è un progetto significativo in cui gli scatti sono selezionati per raccontare e trasmettere qualcosa. E' il biglietto da visita di ogni fotografo o aspirante tale, la sintesi del proprio lavoro. E ancora, secondo la definizione ufficiale che dieci anni fa diede la FIAF - Federazione Italiana Associazioni Fotografiche, "si può intendere per portfolio un complesso di immagini finalizzate ad esprimere un'idea centrale. I soggetti delle singole foto (il "cosa") e il modo scelto dal fotografo per rappresentarli e ordinare le immagini in sequenza utilizzando il valore espressivo degli accostamenti (il "come") devono essere in grado di comunicare con logica e chiarezza l'idea scelta dall'autore, e cioè il significato del portfolio (il "perchè"). I significati possono spaziare in molte direzioni: documentaria - narrativa tematica o artistica - creativa - concettuale, o altre ancora." Il portfolio però è un soggetto in continua evoluzione e nell’era del digitale, la parola e il suo significato vanno rivisti, per restare al passo al con i tempi. Tutto questo e molto altro verrà illustrato nel seminario a cura di Massimo Agus, direttore del dipartimento didattica della Fiaf (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche). I fotografi e tutti gli appasionati impareranno come creare un portfolio fotografico per promuovere il proprio lavoro e meglio presentarsi al pubblico. Al termine sarà possibile prenotarsi per la lettura del proprio portfolio fotografico, che avverrà domenica pomeriggio con lo stesso Massimo Agus.

A cura di Arvis - Associazione per le arti visive in Sicilia
Ingresso libero

Ore 17:00 - Archivio di Stato – sede Catena
TERRA MADRE
Proiezione Audiovisivi

Le immagini non lasciano vie di fuga. Le immagini spalancano porte e finestre e trascinano folate di tempesta. Le immagini sono potenti e oneste. Due audiovisivi, realizzati dai fotografi dell’Arvis (associazione per le arti visive in Sicilia) per Zyz – annuario fotografico contemporaneo, raccontano, sul filo conduttore del tema della terra e dei popoli, le contraddizioni e la temperie di questi giorni di disperazione e di coraggio. “No more wall”, di Francesca Riggi, è dedicato alla terra, che accoglie, dà vita, appartiene a tutti, difende gli uomini e non i confini.
“La rivolta degli ombrelli”, di Gianni Nastasi mostra, senza filtri, storie e dinamiche della tratta delle donne nigeriane in Italia. Le proiezioni saranno seguite da un dibattito sul tema dell’accoglienza e sul fenomeno migratorio.

A cura di Arvis, Associazione per le arti visive in Sicilia
Ingresso libero


Ore 18:00 - Cortile Steri
ETICA ED ESTETICA. FOTOGRAFIA E AMBIENTE
Tavola rotonda

Il fotografo di paesaggio influenza la percezione estetica di chi guarda la sua arte, lo aiuta a sviluppare una nuova consapevolezza che influenza l’etica. Adeguando il suo ambiente l’uomo trasforma il paesaggio secondo le regole di un eterno costruire che segue il progetto dell’umanità. La fotografia di paesaggio modificando l’etica può affinare e migliorare il progetto. Da questa premessa Ezio Giuffrè, presidente della sezione Sicilia di AFNI - Associazioni Fotografi Naturalisti Italiani, svilupperà una discussione sulla utilità di fotografare “la Terra” con un approccio lento, senza la moderna frenesia che la tecnologia porta con se.
Si alla tecnologia ma seguendo i ritmi lenti che la “Madre” ci offre, ritmi che ci riportano in contatto con noi stessi. Un ponte tra le antiche tecniche fotografiche e la tecnologia.
Saranno sviluppati tre argomenti: Fotografare il paesaggio col gli apparecchi a corpi mobili e le sue implicazioni con l’estetica; Fotografare il paesaggio con il telefono: limiti percettivi e sue potenzialità; Fotografare il paesaggio con le moderne reflex: i vantaggi e i rischi che tali vantaggi nascondono.

Con Ezio Giuffrè, presidente della sezione Sicilia di AFNI - Associazioni Fotografi Naturalisti Italiani, e Gino Fabio, fotografo naturalista.
A cura di AFNI - Associazione fotografi naturalisti italiani
Steri, piazza Marina 61 - Ingresso libero fino a esaurimento posti


Ore 21:00 - Cortile Steri
BELICE '68, TERRE IN MOTO
Proiezione Documentario


Un documentario sulla zona del Belice oggi, sul suo sviluppo e sulle trasformazioni avvenute dal terremoto del 1968, anno di altri “terremoti” sociali e politici: la contestazione giovanile e le lotte operaie e studentesche. Un punto di frattura tra una società arcaica e contadina e un “mondo nuovo”, fatto di ricostruzioni di interi centri urbani, con un assetto urbanistico totalmente diverso e con una concezione degli spazi fino a quel momento inconcepibili per le popolazioni locali

Regia Salvo Cuccia, Antonio Bellia 2008; produzione Abra&Calabra, Demetra Produzioni
Proiezione a cura di SiciliAmbiente Documentary Film Festival per Zyz – annuario fotografico contemporaneo.
Durata: 51'
Steri, piazza Marina 61 - Ingresso libero fino a esaurimento posti
Domenica 25 ottobre
ore 9:30 - Archivio di Stato – sede Catena
LA GESTIONE DEL COLORE IN POST PRODUZIONE E STAMPA
Workshop fotografico con Davide D'Angelo, fotografo e stampatore Fine art

Nell'era della fotografia digitale, comprendere come viene interpretato e gestito il colore nelle immagini fotografiche con il computer è uno dei passaggi essenziali per ottenere un livello qualitativo dell'immagine decisamente elevato. La teoria del colore si basa su un sistema oggettivo in grado di descrivere numericamente i colori, indipendentemente dal dispositivo sul quale essi sono rappresentati. Conoscerne le basi ci consente di affrontare i processi postproduttivi delle nostre fotografie, in modo da avere una ragionevole certezza che i file elaborati siano corretti, privi di dominanti colorate occulte e con i colori esattamente come noi desideriamo che essi siano.
Il workshop intende affrontare queste problematiche con un approccio semplice e chiaro, offrendo la base interpretativa per comprendere l'utilizzo dei modelli colore. Verrà posto l'accento sul modello RGB, sulle differenze di “visione” tra l'occhio umano e le macchine fotografiche, sulla qualità della luce.
Davide D’Angelo (Torino, 1963) è fotografo e stampatore Fine Art, si è specializzato nella postproduzione, stampa digitale e nella gestione del colore con Mauro Boscarol, massima autorità nel panorama italiano della gestione del colore.

Workshop fotografico con Davide D'Angelo, fotografo e stampatore Fine art
Archivio di Stato – sede Catena, corso Vittorio Emanuele
Su prenotazione alla mail info@zyzfotografia.it o al numero 0916119342
Quota iscrizione 20  Massimo 30 partecipanti. Durata 4 ore


ore 10:00 - Raduno: Cortile Steri, piazza Marina 61
PASSEGGIATA FOTOGRAFICA
a cura di Arvis

Fotografi per un giorno, con la complicità di alcuni degli angoli più belli di Palermo, che splendidi e ignari poseranno per l’obiettivo di comuni cittadini. E’ l’iniziativa ideata dall’Arvis (associazione per le arti visive in Sicilia per Zyz – annuario fotografico contemporaneo): i fotografi dell’associazione accompagneranno il pubblico in una passeggiata fotografica per il centro storico, seguendo un suggestivo itinerario nel cuore e ai margini della Kalsa. La passeggiata è libera e aperta a tutti: non è richiesta attrezzatura professionale, ma basta la macchina fotografica dell’ultimo viaggio in famiglia. Il percorso toccherà tra gli altri, lo Steri, l’Oratorio dei bianchi, l’Orto botanico, il Palazzo Reale.

ore 16:30 - Archivio di stato – sede Catena 
FAI LEGGERE IL TUO PORTFOLIO
Lettura del portfolio con Massimo Agus, direttore dipartimento didattica FIAF (Federazione italiana associazioni fotografiche)

Per ciascun fotografo o semplice amante della fotografia un confronto con un occhio esperto e critico è determinante: la lettura del portfolio da parte di un professionista consente, infatti, ai fotografi di crescere e migliorare il proprio lavoro e il modo di presentarlo.
Per Zyz – annuario fotografico contemporaneo, il direttore del dipartimento di didattica della FIAF (Federazione  Italiana Associazioni Fotografiche), Massimo Agus, è pronto a leggere e commentare la vostra storia fotografica, la vostra selezione di scatti migliori, dando suggerimenti e consigli sulla tecnica, ma anche sulla ripresa, sul taglio, sulla "costruzione" della fotografia e sul racconto che il portfolio è capace di generare.
Massimo Agus è fotografo, curatore, docente di fotografia. E’ specializzato in fotografia di scena e di spettacolo. Per quindici anni è stato il fotografo ufficiale del festival di teatro di strada Mercantia a Certaldo e del Balletto di Toscana; nel 2004 ha fondato il Centro per la Fotografia dello Spettacolo, con sede a San Miniato, Pisa; è direttore artistico del Festival di fotografia di spettacolo Occhi di Scena, e nel 2008 ha fondato il festival CiternaFotografia, di cui è stato direttore artistico fino al 2011. Ha al suo attivo numerose pubblicazioni e le sue fotografie sono pubblicate sulle maggiori riviste in Italia e all’estero. All’attività professionale e artistica, affianca quella didattica. Ha insegnato per quindici anni Storia e Tecnica della Fotografia all’Università di Siena; è docente di fotografia presso lo Studio Marangoni di Firenze, la LABA di Firenze, New York Univercity in Florence. Guida workshop sulla fotografia di spettacolo in Italia e all’estero. Dal 2014 è Direttore nazionale del Dipartimento Didattica della FIAF (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche).

A cura di Arvis, Associazione per le arti visive in Sicilia
per Zyz – annuario fotografico contemporaneo.
Archivio di Stato, corso Vittorio Emanuele
Su prenotazione alla mail arvispalermo@gmail.com o al numero 3273821946
Contributo: 10 euro a portfolio, da versare contestualmente alla lettura

ore 18:00 - Archivio di Stato – sede Catena
LA FOTOGRAFIA OGGI
Tavola rotonda

La crisi del linguaggio è specchio della crisi della nostra società. In questo contesto la fotografia va assumendo un ruolo sempre più importante nello sviluppo sociale. Ma i metalinguaggi dell’immagine si evolvono o no col progresso tecnologico del digitale? I parametri di giudizio della fotografia si devono adeguare a uno sviluppo tecnologico che procede a velocità sconvolgenti o esistono riferimenti e punti certi di riferimento che possano delineare una strada sia estetica che sostanziale?

Con Antonio Saporito, Presidente della scuola stabile di fotografia di Palermo e Francesco Enia, Professore Decano della scuola stabile di fotografia
A cura della Scuola Stabile di fotografia di Palermo
per Zyz – annuario fotografico contemporaneo.
Archivio di Stato – sede Catena, corso Vittorio Emanuele
Ingresso libero fino a esaurimento posti

contatti